Psicoterapia e Scienze Umane


E' ancora possibile finanziare campagna di crowdfunding
"Psicoterapia e Scienze Umane entra nel PEP Web"
tramite bonifico diretto:
IBAN: IT04R0307502200CC8500635947
(BIC/SWIFT: BGENIT2T)
Conto intestato a Paolo Migone
(il conto corrente per il crowdfunding deve essere intestato a una persona fisica)

Chi fa un bonifico è pregato di scrivere chiaramente nella causale il proprio nome, e di inviare una email a migone@unipr.it, perché sulla rivista e anche sul sito Internet verranno pubblicati e ringraziati i nomi dei donatori

 

Cosa è il PEP

Il PEP (Psychoanalytic Electronic Publishing) è la più importante banca dati di riviste di psicoanalisi full-text, cioè con tutti gli articoli pubblicati integralmente su Internet fin dall'anno di fondazione. Raccoglie le più importanti riviste di psicoanalisi a livello internazionale, ad esempio l'International Journal of Psychoanalysis (con tutti gli articoli integrali dal primo numero, cioè dal 1920), lo Psychoanalytic Quarterly (dal 1932), il Journal of the American Psychoanalytic Association (dal 1953), la Psychoanalytic Review (dal 1913), etc. Si tratta di una raccolta di enorme importanza non solo per la mole di dati che contiene, ma anche perché permette ogni tipo di ricerca tramite parole chiave, brani di testo, autori, titoli, etc., con in aggiunta la caratteristica che il testo ricercato viene automaticamente evidenziato con un colore; permette inoltre di copiare brani se si vogliono riportare citazioni, apporre "segnalibri" e così via.

Il PEP e Psicoterapia e Scienze Umane

Il PEP ha chiesto a Psicoterapia e Scienze Umane di entrare in questa prestigiosa banca dati, rendendola disponibile ai lettori e ricercatori di tutto il mondo, aumentandone quindi la visibilità e l'importanza per la comunità psicoanalitica. Abbiamo accettato con molto piacere, anche perché questo invito arriva in un momento particolare: la rivista trimestrale Psicoterapia e Scienze Umane compie 50 anni di pubblicazione ininterrotta, per cui l'ingresso nel PEP è anche un bel modo per festeggiare questo anniversario.

Perché un crowdfunding per Psicoterapia e Scienze Umane

Ci si può chiedere a questo punto come mai abbiamo deciso di promuovere un crowdfunding, cioè una raccolta di fondi. Il motivo è semplice: la somma di denaro che ci è stata chiesta per entrare nel PEP è di 50.000 euro. A prima vista si può rimanere sorpresi da questa cifra, ma il motivo per cui è così alta è dovuto al fatto che, per una rivista come la nostra che ha ben 50 anni, il lavoro di scansione e digitalizzazione di ogni pagina è immenso (il PEP ha calcolato che vanno elaborati circa 78.851 milioni di caratteri, e questo è un numero approssimato per difetto, infatti la cifra da pagare potrebbe essere superiore perché, come specificato nel contratto, i calcoli definitivi verranno fatti a lavoro concluso, quando si potrà contare in modo preciso il numero di caratteri). E non si tratta di una semplice scansione, ma di un particolare processo di digitalizzazione di ogni parola, che viene anche "marcata" con un particolare metodo (sarebbe lungo spiegarlo qui) affinché appunto sia possibile quel tipo di ricerche cui si accennava prima. Anche altre riviste, di anzianità paragonabile alla nostra, hanno dovuto pagare una cifra simile, se non maggiore. A titolo di curiosità, va detto che questo enorme lavoro non viene fatto negli Stati Uniti o in Europa, dove i costi sarebbero proibitivi, ma in India dove la mano d'opera è meno costosa (e dove sono stati spediti tutti i numeri della rivista in originale, che non verranno restituiti, e le fotocopie non sono accettate).

Ecco quindi spiegato il motivo per cui abbiamo deciso di promuovere questo crowdfunding tra i nostri abbonati, lettori e amici. è importante ricordare che la rivista Psicoterapia e Scienze Umane è una delle poche riviste che da sempre, come scelta precisa, ha deciso di non far parte di alcuna associazione o istituzione, e di non accettare mai finanziamenti pubblici, di enti o fondazioni (e neppure di accettare pubblicità di ogni tipo, anche se sarebbe molto remunerativa). Quasi tutte le altre riviste sono finanziate dalla scuola o associazione di cui sono espressione, e senza il cui appoggio economico dovrebbero quasi certamente chiudere. La nostra rivista invece sfida il mercato, basandosi unicamente sugli abbonamenti, e riusciamo a farlo perché continuiamo a essere una delle riviste del settore più diffuse in Italia. Questo ci permette la totale autonomia e libertà di critica, senza subire alcun condizionamento.

Come aderire al crowdfunding per Psicoterapia e Scienze Umane

Noi ci rivolgiamo a coloro che credono nel progetto culturale che Psicoterapia e Scienze Umane sta portando avanti da tanti anni (spirito critico, passione per il confronto delle idee, trasversalità rispetto alle "scuole", etc.), e chiediamo se sono disponibili a sostenerci in questo progetto, ciascuno per quanto si sente. Abbiamo lanciato una campagna di crowdfunding su Internet che è terminata il 17 dicembre 2016, giorno in cui ci siamo incontrati a Bologna per festeggiare il Cinquantesimo Anniversario. Questa raccolta di fondi ha raggiunto attualmente quasi 39.000 euro (circa 11.000 euro con sito Internet del crowdfunding, e il resto tramite bonifici diretti). Psicoterapia e Scienze Umane entra nel PEP comunque, indipendentemente dalla cifra che riusciamo a raccogliere: il disavanzo verrà pagato dalla Direzione della rivista. Metà della cifra è già stata versata e la lavorazione è terminata; l'altra metà verrà versata a breve, come da contratto (dal sito Internet del PEP si possono già consultare comodamente e con rapidità tutti gli articoli usciti su Psicoterapia e Scienze Umane dal primo anno, cioè dal 1967, quindi è possibile fare ricerche tramite parole chiave etc.; per accedere ai testi integrali occorre essere abbonati al PEP, però le ricerche e la consultazione della prima pagina di ogni articolo sono gratuite e per chiunque).

E' ancora possibile contribuire a finanziare il progetto tramite bonifico:

IBAN:  IT04R0307502200CC8500635947
(BIC/SWIFT:  BGENIT2T)
Conto intestato a Paolo Migone
(il conto corrente per il crowdfunding deve essere intestato a una persona fisica)

Chi fa un bonifico è pregato di scrivere chiaramente nella causale il proprio nome, e di inviare una email a migone@unipr.it, perché sulla rivista e anche sul sito Internet verranno pubblicati e ringraziati i nomi dei donatori.

La direzione della rivista Psicoterapia e Scienze Umane ringrazia i seguenti donatori che hanno contribuito alla raccolta fondi "Psicoterapia e Scienze Umane entra nel PEP Web":

Francesco Agresti
Sabina Albonetti
Giorgia Aloisio
Giuliana Amorfini
Andrea Angelozzi
Susanna Arcari
Francesco Argento
Luigi Antonello Armando
Associazione gli Amici (Torino)
Associazione per la Professione di Psicologo clinico e Psicoterapeuta dell'Emilia-Romagna (APPPER)
Associazione "Psicoterapia e Scienze Umane" (Bologna)
Maria Adele Azzi
Valeria Paola Babini
Fabrizio Bacchin
Federica Ballestracci
Paolo Barbieri
Brunella Bartalini
Chiara Bastelli
Piergiorgio Battaggia
Francesca Battaglia
Giuseppe Battaglia
Francesco Bellelli
Giulio Belluomini
Ezio Benelli
Alessandro Bernasconi
Annibale Bertola
Giovanna Bertoloni
Paola Bianchi
Stefano Bianchi
Arrigo Bigi
Marina Bilotta
Cesarina Biondi
Graziella Biscussi
Carlotta Bocchi
Lorenza Bolzani
Loredana Bonacina
Elisabetta Bono
Francesco Bottaccioli
Laura Briozzo
Maria Antonietta Brugnoli
Luisa Brunori
Elisabetta Campanini
Francesco Campione
Stefano Candellieri
Maria Antonia Canton
Tullio Carere-Comes
Francesco Carnaroli
Stefano Carrara
Maria Pia Carro
Luciano Cella
Centro di Ricerca di Psicoterapia (CeRP) (Trento)
Marcello Cesa-Bianchi
Benvenuto Chiari
Bruno Chipi
Maria Teresa Cifatte
Daniela Ciriello
Pierluigi Ciritella
Nicoletta Collu
Dante Comelli
Marco Conci
Carmine Coppola
Alessandro Costa
Carlo Cristini
Sergio Dazzi
Marzio Dazzi
Ivana De Bono
Cesare D'Ecclesiis
Alessandra De Coro
Franco Del Corno
Arcangelo Dell'Anna
Giovanni De Plato
Daniela De Robertis
Antonio Di Ciaccia
Maria Mirella D'Ippolito
Costanza Dolce
Paola Donadini
Jack Drescher
Morris N. Eagle
Alberta Emiliani
Paola Fereoli
Piero Ferrero
Genovino Ferri
Daniela Ferrini
Antonio Maria Ferro
Rita Fioravanzo
Stefano Fissi
Massimo Fontana
Mauro Fornaro
Marco Franchini
Paolo Franchini
Francesco Franza
Isabella G. Franzoi
Fulvio Frati
Lawrence Friedman
Giuliana Gagliani
Margherita Galeotti
Irene Galli
Alessio Gamba
Gabriella Gambardella
Edi Gatti Pertegato
Nicola Gianinazzi
Clara Giannarelli
Paolo Giuganino
Lorenzo Giusti
Chiara Giustini
Annamaria Govi
Riccardo Gramantieri
Antonella Granieri
Lucia Graziosi
Antonio Grifa
Pedro Grosz
Ita Grosz-Ganzoni
Adriana Grotta
Emanuele Gualandri
Luigi Gualtieri
Gianni Guasto
Mariangela Guidetti
Franco Guidotti
Eugenia Iacinti
Emanuela Iappini
Comunità Terapeutica Il Porto (Moncalieri [Torino])
Livia Incerti
Salvatore Inglese
Cristina Innocenti
Augusto Iossa Fasano
Daniela Iotti
il Ruolo Terapeutico di Parma
Istituto Erich Fromm di Psicoanalisi Neofreudiana (Bologna)
Vladimir Jankovic
Horst Kächele
Ada Labanti
Giuseppe Lago
Ruggiero Lamantea
Alberto Lampignano
Maria Elisabetta Lanzafame
Ivano Lanzini
Maurizio La Pesa
Luciana La Stella
Ruben Lazzarini
Vittorio Lingiardi
Giovanni Liotti
Laura Litardi
Anna Maria Loiacono
Giovanni Batista Losito
David Lotto
Massimiliano Luppino
Fabio Madeddu
Antonio Maestrami
Franco Maiullari
Emanuela Manara
Maria Luisa Manca
Antonella Mancini
Stefania Mancini
Antonio Maone
Maria Luisa Mantovani
Michela Maragliano
Silvia Marchesini
Bruno Marchiò
Daniela Mario
Anna Massi
Marinella Mastinu
Francesco Matarrese
Nella Mazzoni
Giorgio Meneguz
Alberto Merini
Giovanni Meterangelis
Flavio Mombelli
Paola Morra
Clara Mucci
Amanda Musco
Andrea Nanni
Attà Negri
Catia Nicoli
Maja Neumann Norsa
Grazia Oberto
Maurizio Olivero
Eugenia Omodei Zorini
Maurilio Orbecchi
Osservatorio Psicologi Parmensi (OPP)
Bruno Ottolini
Marcello Panero
Giuseppe Pasini
Marco Passoni
Pietro Pellegrini
Paolo Peloso
Mario Perini
Fiora Pezzoli
Cristina Piazza
Mariangela Pierantozzi
Antonio Pirisi
Alessandro Poggiali
Umberto Ponziani
Piero Porcelli
Euro Pozzi
Bruna Prontera
Amalia Prunotto
Caterina Quarello
Licia Reatto
Giancarlo Rigon
Patrizia Rizzoli
Gabriele Rocca
Paolo Roccato
Pier Luigi Rocco
Cesare Romano
Paolo Romano
Rosa Romano Toscani
Luisa Romei
Daniela Rossetti
Berthold Rothschild
Maria Letizia Rotolo
Maria Maffia Russo
Melissa Saccò
Thomas von Salis
Marta Sanfelici
Vincenzo Scalfari
Pasquale Scarnera
Giovanni Scolari
Laura Scotti
Piera Serra
Teresa Serra
David Shapiro
Società Italiana di Psicoanalisi della Relazione (SIPRe)
Anna Sozzi
Enzo Spaltro
Anna Chiara Stampanoni
Piero Stefanini
Maurizio Stupiggia
Simona Taccani
Giuseppe Tadiello
Maurizio Terzoni
Ines Testoni
Lorenza Tosarelli
Fiorella Trentini
Alessandro Uselli
Fabio Vanni
Giancarlo Ventimiglia
Mauro Venturello
Elisa Violante
Cecilia Waldekranz
Chiara Zampi
Lorenza Zanuso
Maria Zirilli
Salvatore Zizolfi
Gemma Zontini
 


Torna alla home page di Psicoterapia e Scienze Umane

Web Editor: Paolo Migonee